domenica 15 settembre 2013

Patina a fiamma blu.

La maggior parte delle volte la patina sul rame la
faccio con la fiamma e non mi è mai riuscita quella
blu, tanto che ho pensato "la patina blu non esiste"
e invece giorni fa sono  riuscita ad ottenerla su tre
lamine che ho utilizzato per l'anello "creste di gallo"

                                                           

Sarà per le gran martellate che hanno avuto ma
LA PATINA BLU ESISTE!
Tuffandole subito in acqua sono riuscita anche a
trattenerla su  questi  tre pezzi.  Poi  li ho saldati,
limati, ho passato la cera protettiva

                                                                                    anello "creste di gallo"
ed era ancora lì, blu e cangiante al movimento.
































Ho fatto altre foto e c'era ancora.
Sono passati  dei  giorni e del blu non c'è più traccia:
Ma allora LA PATINA BLU NON ESISTE!?

14 commenti:

  1. fugace come un sogno :o)
    bellissimo però

    Adelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adelia, è un piacere averti qui. Grazie.

      Elimina
  2. Tu sei davvero un artista Aldina! Sei sempre proiettata in avanti, verso forme innovative ed originali! Mi piaci tanto perché sai osare! Vorrei avere un po' della tua fantasia^^ un abbraccione genio!

    RispondiElimina
  3. Che peccato Aldina, era bellissima!!! Ma secondo me ce la farai a trattenere questa patina blu stupenda, non demordere :)

    RispondiElimina
  4. Aldina devi provarci ancora...la patina blu è bellissima!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Riproverò sicuramente, tra qualche giorno parlerò di patine: gioie e dolori!

    RispondiElimina
  6. Non devi arrenderti, i riflessi blu erano favolosi!!! Il metallo trattato così è bellissimo!!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
  7. e' davvero splendido come tutte le tue creazioni,insisti!!!
    salutoni
    imma

    RispondiElimina
  8. Ciao Aldina... Folgorata da quel blu!! Continua con la ricerca dei riflessi, sono fa-vo-lo-si! <3 in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  9. Non solo blu, direi, questa patina a caldo è una vera esplosione di colori, uno più incantevole dell'altro!
    Anche a me è successo di perdere il blu, però già nella far "protettiva" dell'anti-ossidante... Peccato!
    A presto, Aldina!

    RispondiElimina
  10. Che belle sfumature!!!
    Sono sicura che presto ci riuscirai :)

    RispondiElimina
  11. sono bellissimi,diversi da tutto quello che fino ad ora ho visto in giro!!
    mi piace molto il tuo lavoro!!!
    complimenti!!
    mavi


    ps ti andrebbe di seguirci a vicenda???

    http://maviebasta.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mavi, è un piacere averti qui! Ho già fatto l 'iscrizione al tuo
      blog (adoro il blu che hai presentato!), se trovi qualcosa di adatto
      tra le mie creazioni la puoi consigliare negli autfit che presenti
      con tanta competenza! Complimenti e a presto!!!!!!!!!!

      Elimina
  12. Ciao! Non conoscevo ancora il tuo blog ed è una piacevole scoperta, adorando tutte le creazioni in rame non posso perdermi le tue che sono veramente belle e particolari!
    Sulla questione blu esiste o non esiste mi viene forse da pensare che il blu (che dovrebbe dato dal solfato di rame) non sia stabile all'aria e si possa trasformare in altro nonostante la cera protettiva..non ti so dire di preciso cosa succede ma può essere un ipotesi, e visto che sono curiosa anch'io di capire cosa succede a questo blu magari ci proverò anch'io a farla quando avrò un cannello adatto a scaldare il rame!! ciao e adesso mi vado a girare un po' il tuo blog!! Helena

    RispondiElimina